Chi Siamo

MANIFESTO PROGRAMMATICO DELL’ASSOCIAZIONE

Poco tempo fa, dei “sognatori”, temerari, ma grandi professionisti innamorati del nostro mestiere hanno deciso di dar vita all’Associazione Direttori Centro Commerciali Italia. In qualità di primo presidente sento il dovere di rendere pubblici i nostri sogni ed i nostri progetti in modo che tutti possano capire e decidere se affiancarci in questo nostro viaggio e camminare insieme a noi verso il futuro che vogliamo.

Lo scopo della nostra Associazione è quello di valorizzare la figura professionale del direttore. Come? Attraverso la diffusione della conoscenza della nostra splendida professione. Per prima cosa definendo chiaramente chi è e cosa fa un direttore, non devono esserci dubbi a riguardo. Dobbiamo sapere e saper dire chi siamo. Sarà poi necessario stabilire il percorso professionale che porta a raggiungere la posizione, quali studi sono necessari, quali consigliati, quali esperienze lavorative sarebbe meglio aver maturato. Ad oggi la formazione di un direttore avviene principalmente “sul campo”; tra gli scopi dell’Associazione vi è quello di definire e poi organizzare dei percorsi formativi ad hoc. Sogno in un futuro non troppo remoto un corso universitario dedicato.

Definita la figura del direttore, definito il percorso formativo, passo successivo sarà quello di “certificare” i direttori. Sogno una sorta di albo professionale che dia la “patente” da direttore. Pur precisando che non vogliamo un “diritto di esclusiva”, chi vuole assumere un direttore deve sapere che, tra le varie scelte del mercato, può assumere un professionista con determinate caratteristiche riconosciute e certificate. Chi vuole formare un direttore deve sapere quali caratteristiche deve coltivare affinché il neo assunto venga poi certificato come direttore valorizzando così l’investimento fatto.

L’associazione deve essere una risorsa sia per i soci, sia per chi ricerca la nostra professionalità.

Partiamo, dunque dalla base.

Associazione-Centri-Commerciali-Italia
Centri-Commerciali-Italia

CHI E’ IL DIRETTORE DEL CENTRO COMMERCIALE

Il Direttore di centro commerciale è una figura professionale complessa. Al direttore vengono richieste competenze a 360°, è una sorta di “tuttologo”. Possiamo paragonare la nostra professione al comandante di una forza multinazionale dell’ONU. Egli ha al suo comando contingenti di vari paesi con lingua, organizzazione e mezzi assai diversi tra loro, ciascun contingente risponde ovviamente agli interessi del proprio governo, spesso in contrasto con quelli degli altri contingenti. Compito del comandante è coordinare tutte queste diversità per ottenere lo scopo comune, che è il successo della missione affidatagli (deve anche rispondere al proprio governo). Allo stesso modo il direttore del centro commerciale deve coordinare tra loro le esigenze della Proprietà, dei negozianti (in più, ogni categoria merceologica ha le sue), dei fornitori dei vari servizi, dei clienti e, non ultimo, della società per cui lavora. Deve inoltre interagire con la realtà che gli sta attorno, pubbliche amministrazioni, associazioni, stampa locale….

Tutto questo comporta l’acquisizione di capacità professionali e relazionali complesse ed articolate.

Al direttore di centro commerciale vengono chieste attitudine alla leadership ed elevate capacità analitiche, decisionali e organizzative, deve possedere anche un forte orientamento ai risultati e predisposizione al problem solving. Ultima caratteristica attitudinale necessaria a svolgere il ruolo è la flessibilità; per il direttore non esistono orari, festività, routine, egli deve sapere quando la sua presenza è necessaria alla vita del centro, indipendentemente da tutto.

Semplificando. Professionalmente il direttore è responsabile dell’immobile (gestione amministrativa, sicurezza, manutenzione ecc.), dell’attività commerciale che vi si svolge per quanto riguarda gli aspetti relativi al rispetto delle regole (orari d’apertura, smaltimento rifiuti ecc.) e all’organizzazione dei servizi di supporto, nonché delle attività di animazione e di promozione del centro utili ad attrarre i potenziali consumatori. Egli, spesso in cooperazione con altri professionisti, progetta e coordina il mix merceologico offerto nel centro e seleziona gli esercenti cui affittare gli spazi di vendita, cura poi rapporti con e tra i commercianti e, all’occorrenza, si occupai dei contenziosi tra questi e la proprietà del centro. In genere ha alle sue dipendenze uno staff amministrativo più o meno numeroso. Cura, inoltre, i rapporti con le ditte esterne fornitrici di servizi (pulizie, manutenzione, sicurezza, animazione, pubblicità e comunicazioni).

Da un punto di vista della formazione, la laurea può essere un requisito preferenziale ma non determinante; la formazione di un direttore di centro commerciale, infatti, avviene prevalentemente sul campo. Gli sono comunque richieste approfondite competenze economico – amministrative (predisposizione e gestione di budget, scostamenti, recupero crediti, reporting ecc.) e deve possedere consolidate conoscenze di contrattualistica commerciale.